Ad Achensee con il Treno a Vapore e la Barca

1 minuti di lettura

Questa storia di viaggio è tradotta con l'aiuto della tecnologia.

Questo testo è stato tradotto in Italiano dalla lingua originale English.

Achen Lago (tedesco: Achensee) località turistica per più di un secolo offre molto. I visitatori più numerosi iniziano il loro viaggio a Jenbach, la città più vicina nella valle dell'Inn. Da lì è possibile utilizzare l'autostrada normale o in estate la più antica ancora in uso treno a cremagliera a vapore per arrivare qui.

La ferrovia Achensee è in funzione dal 1889, precisamente da oltre 120 anni, dalla stazione ferroviaria di Jenbach, l'unico posto in Austria dove si incontrano le tre diverse dimensioni di scartamento, una ferrovia a scartamento normale a ovest, una ferrovia a scartamento ridotto a valle dello Ziller e una ferrovia a scartamento ridotto larga 1 metro a ovest. In soli sette chilometri i treni a vapore affrontano 440 metri di altitudine con il sistema a cremagliera nei tratti più ripidi. Sono in uso tre motori a vapore e quattro pullman a trazione integrale aperti e due chiusi, vecchi di oltre un secolo. La stazione di arrivo si trova a Seespitz, sull'Achensee, dove il treno incontra i battelli.

Da qui i visitatori possono continuare il loro viaggio sull'acqua. Dalla fine del 19 ° secolo i battelli a vapore erano in uso, ma nel 2007 l'ultimo battello a vapore San Benedetto è stato ritirato. Oggi sei navi sono in uso il più grande sono MS Tirol con la capacità di 600 passeggeri, MS Stadt Innsbruck 470 passeggeri e la nave più recente, lanciata nel 2016, MS Achensee con la capacità di 500 passeggeri. In passato le navi venivano utilizzate non solo per scopi turistici, ma anche per il trasporto locale e durante e dopo la Seconda Guerra Mondiale, insieme alla Ferrovia Achensee, per rifornire la regione di beni e materiali.

La zona dell'Achensee permette ai suoi visitatori di vivere un magnifico paesaggio a bordo di una barca o di un treno. Questa può essere un'escursione perfetta se vi trovate nella più famosa valle di Ziller.


Lo scrittore

Ogi Savic

Ogi Savic

Io sono Ogi. Giornalista ed economista, vivo a Vienna e mi appassiona lo sci, i viaggi, il buon cibo e le bevande. Scrivo di tutti questi aspetti (e non solo) della bella Austria.

Altre storie di viaggio