Monastero di Zavala, un affascinante gioiello ortodosso

3 minuti di lettura

Questa storia di viaggio è tradotta con l'aiuto della tecnologia.

Questo testo è stato tradotto in Italiano dalla lingua originale English.

Da qualche parte sul bordo sud-occidentale della splendida Popovo Polje, conosciuta come Provenza della Bosnia-Erzegovina, nascosta nella pittoresca cornice di una scogliera scoscesa, si trova ancora una meraviglia architettonica - Monastero di Zavala. La sua posizione appartata e il suo aspetto lontano sono perfettamente abbinati con la sua missione monastica ascetica. Insieme al monastero di Žitomislić e Tvrdoš, Zavala è uno dei tre più importanti centri religiosi che formano un trio di monasteri ortodossi in Erzegovina. Fondato nella tarda antichità dal primo imperatore romano cristiano, questo santuario è stato menzionato per la prima volta nel 13 ° secolo. Particolarmente rinomato per i suoi affreschi medievali, il monastero di Zavala ha il potere di incantarvi durante la vostra visita a questo affascinante gioiello ortodosso. Quindi, se vi capita di essere nella città di Trebinje o di fare un giro in auto per l'entroterra della costa adriatica bosniaca, provate a visitare questo remoto santuario.

Uno dei monasteri più antichi della Bosnia-Erzegovina

A circa 50 km in direzione nord-ovest da Trebinje e a 12 km dalla costa adriatica, si trova Zavala, uno dei monasteri più antichi della Bosnia-Erzegovina. Dedicato alla Presentazione della Beata Vergine Maria, il santuario originale fu fondato dall'imperatore romano S. Costantino e da sua madre S. Elena. Dopo la costruzione di una chiesa a Slano (l'odierna Croazia), furono impressionati dagli abitanti religiosi di Zavala, per cui decisero di costruire un tempio anche qui. Tuttavia, il più antico resto del monastero di Zavala è un antico sigillo, sul quale è indicato l'anno 1271. All'inizio del XVI secolo, questo monastero era sede di uno scriptorium, quindi i primi documenti scritti menzionati Monastero di Zavala solo nel 1514.

Zavala Monastery
Zavala Monastery
Ravno, Bosnia and Herzegovina

Un esempio supremo di simbiosi architettonica

Una posizione affascinante è ciò che rende questo monastero dall'aspetto impressionante. Nascosto sotto la collina di Ostrog, il suo muro settentrionale e l'altare sono quasi scolpiti in una roccia. Se osservate attentamente, noterete come i costruttori abbiano rispettato la forma naturale di una scogliera e come la chiesa sia perfettamente attaccata ad essa. Si direbbe che sia un esempio supremo di simbiosi architettonica tra una roccia e un santuario. Non stupisce che San Basilio di Ostrog (nato nel 1610 nel vicino villaggio di Mrkonjići) abbia scelto questo santuario per entrare nella vita monastica.

Dopo essere stato affascinato dal suo aspetto esteriore, vi invito a esplorare l'interno della chiesa che risale al 1619. Come vedrete, tutte le pareti del tempio sono affrescate dal più grande pittore serbo del XVI secolo, Gregorije Mitrofanović. Davanti a questo monastero, ha dipinto le mura del monastero di Hilandar sul Monte Athos (Grecia), ma anche il monastero di Dobrićevo vicino al lago di Bileća. Il suo lavoro nel monastero di Zavala è considerato il migliore esempio di affresco medievale in Bosnia-Erzegovina.

Bonus: Grotta Vjetrenica

Oltre a questo monastero, nella regione di Zavala, ci sono resti di diverse chiese medievali e fortificazioni, il che ci fa capire che questo luogo ha avuto un ruolo significativo da svolgere durante il periodo del Medioevo. A questo si aggiunge la grotta più ricca del mondo in termini di biodiversità sotterranea: la Grotta Vjetrenica. Situata a soli 650 metri dal monastero, questa grotta ospita più di 200 diverse specie animali completamente adattate alla vita nell'oscurità eterna, tra cui il Pesce Umano, un vertebrato subacqueo estremamente endemico e l'unico in Europa.

Vjetrenica Cave, Zavala
Vjetrenica Cave, Zavala
Zavala 88370, Bosnie-Herzégovine

Insieme al vecchio villaggio circostante e alla vicina Grotta di Vjetrenica, un affascinante gioiello ortodosso - il Monastero di Zavala è protetto come tesoro nazionale della Bosnia-Erzegovina e inserito anche nella lista dei siti del patrimonio mondiale dell'UNESCO. Abbastanza lontano da invitarvi a una visita, giusto?

Crediti fotografici: Organizzazione turistica di Trebinje


Lo scrittore

Ljiljana Krejic

Ljiljana Krejic

Sono Ljiljana, della Bosnia-Erzegovina. Essendo un giornalista, non posso sfuggire a questa prospettiva quando viaggio. La mia missione è farvi esplorare l'ultima gemma ancora da scoprire in Europa.

Altre storie di viaggio