Zrenjanin

4 minuti di lettura

Questa storia di viaggio è tradotta con l'aiuto della tecnologia.

Questo testo è stato tradotto in Italiano dalla lingua originale English.

Città multiculturale in crescita

Continuare il nostro viaggio alla scoperta di alcuni dei luoghi e delle regioni meno conosciuti, ma preziosi, dei Balcani. Permettetemi di presentarvi la città con la più antica sala di teatro della Serbia, il miglior coro del mondo e la città delle manifestazioni sportive e i dodici sportivi ai Giochi Olimpici di Pechino (2008), Zrenjanin. Questo gioiello nascosto della Serbia è qualcosa che voi, ne sono convinto, non avete sentito parlare, quindi rilassatevi e continuate a leggere ciò che questa gloriosa città ha da offrire. Sicuramente amplierete i vostri orizzonti e lo sceglierete per la vostra prossima destinazione di fuga.

Zrenjanin, la terza città più grande della regione della Vojvodina, dopo Novi Sad e Subotica, è il centro amministrativo del distretto centrale delle Banate nella provincia autonoma della Vojvodina, in Serbia. Il suo sviluppo è durato quasi sette secoli, perché, come insediamento sotto il nome di Becskerek, è stato registrato per la prima volta in documenti storici nel 1326. Oggi Zrenjanin è la città più attraente per gli investimenti e la città con le condizioni commerciali più favorevoli della Serbia, secondo la valutazione della Banca mondiale.

Oggi, quando si arriva a Zrenjanin, si arriva alla città del multiculturalismo, del multi-denominazionalismo e della tolleranza tra le nazioni, così come alla città della cultura, delle arti, dello sport, alla città dei ponti, la città dei giovani, e la città di una vigorosa crescita economica. I marchi più rinomati di Zrenjanin sono il Museo Nazionale o Archivio Storico, ma anche da nomi dello sport di fama mondiale come Dejan Bodiroga, Snezana Peric, i fratelli Grbic, Ivan Lendjer, Ivana Spanovic e Maja Ognjenovic. Un'altra cosa che è strettamente legata alla menzione della città di Zrenjanin sono gli incredibili spettacoli del teatro delle marionette, i raduni delle colonie di acquerelli, così come numerosi eventi culturali come parte del tradizionale evento turistico e commerciale chiamato "Giornate della birra", che si svolge nell'ultima settimana di agosto da già 23 anni.

Lo sviluppo ad alta velocità di Zrenjanin è stato piuttosto affascinante e promettente e diventerà la prossima destinazione turistica "it". Infatti, dopo essere stata conosciuta come "la più grande fabbrica alimentare dei Balcani", e dopo anni difficili e il periodo di transizione, oggi Zrenjanin è una delle città più attraenti per gli investimenti in Serbia. Inoltre, nel 2007, è stata dichiarata la Città del Futuro e, nel 2008, la Banca Mondiale l'ha classificata al primo posto tra le città della Serbia per quanto riguarda l'organizzazione complessiva del suo ambiente imprenditoriale.

Entrando in città, si sente sicuramente una forte miscela di passato e presente, la ricca storia conservata in combinazione con lo sviluppo moderno che è in corso da qualche tempo, se si presta davvero attenzione durante le passeggiate in città, si sente che la gente parla diverse lingue come serbo, ungherese, slovacco, rumeno, dal momento che i cittadini di Zrenjanin sono rappresentanti di 20 minoranze nazionali che testimoniano l'ambiente estremamente ricco multilingue e multiculturale della città e della regione.

Nella piazza molto centrale di Zrenjanin, non mancherà sicuramente di vedere il più grande orgoglio della città, l'ex tribunale di contea, che oggi rappresenta la City House. Questo edificio rappresentativo del 1820 è opera di Josip Fischer. È interessante notare che gli edifici della sala sono fatti di vetrate colorate che incarnano il potere, la giustizia e la saggezza.

Infatti, la maggior parte degli edifici del centro storico sono stati costruiti all'inizio del 20 ° secolo da ricchi mercanti. I più famosi edifici monumentali sono il magnifico palazzo Bukovec, la casa del commerciante Stevan Bukovac del 1905, il Severezade costruito in stile moresco, il primo grande magazzino, ora conosciuto come casa di Bence. Inoltre, l'edificio a più piani "Vodotoranj", costruito nel 1964, domina sicuramente il centro di Zrenjanin.

Dopo tutto, Zrenjanin non sarebbe una città balcanica, se non offre una vasta gamma dei migliori posti per il vino e mangiare, bere un caffè tradizionale e festa come non c'è domani. Oltre agli innumerevoli eventi e manifestazioni come i già citati Beer Days, Soundlove, The Story of Banat, Korzo Fest e molti, molti altri, si può godere nella cucina tradizionale serba nei migliori ristoranti come Kamel, Four Fat Horses, Lola e Boemian.

Infine, al crocevia delle grandi vie di navigazione interna e delle vie navigabili, a 50 chilometri da Novi Sad, 75 da Belgrado e 50 dal confine con l'Unione europea (Romania), Zrenjanin è oggi una città aperta, pronta ad accogliere nuove idee, nuovi modi di pensare il business o lo sviluppo di nuove tecnologie. Zrenjanin è anche la città dell'ospitalità tradizionale e delle opportunità per un piacevole soggiorno nei suoi dintorni. Venite a vedere voi stessi.

City House
City House
Zrenjanin, Serbia
Mali Most
Mali Most
Zrenjanin, Serbia
The Street of Aleksander  I Karadjordjevic
The Street of Aleksander I Karadjordjevic
Zrenjanin, Serbia

Lo scrittore

Lejla Dizdarevic

Lejla Dizdarevic

Sono Lejla, serbo, serbo, appassionato di scrittura, radio e teatro. Vorrei mostrarvi le gemme nascoste dei miei amati paesi balcanici.

Altre storie di viaggio