Cover picture © Credits to iStock/venakr
Cover picture © Credits to iStock/venakr

Medeu ad Almaty, la pista di pattinaggio più alta del mondo

2 minuti di lettura

Questa storia di viaggio è tradotta con l'aiuto della tecnologia.

Questo testo è stato tradotto in Italiano dalla lingua originale English.

Ci sono un sacco di attività che si possono fare ad Almaty, ma visitare Medeu, la pista di pattinaggio più alta del mondo è un must. E' un modo eccellente per godere di una natura meravigliosa mentre si pattinano sugli altipiani di Almaty.

Medeu Ice-skating rink, Almaty
Medeu Ice-skating rink, Almaty
Gornaya St 465, Almaty, Kazakhstan

Cosa significa Medeu?

La pista di pattinaggio prende il nome da un noto imprenditore Medeu Pusurmanov. È stato il primo ad esplorare la natura pittoresca ai piedi del Trans-Ili Alatau. Anche la gola dove si trova la pista di pattinaggio ha il suo nome.

C'è anche un po' di confusione con la giusta pronuncia: Medeo o Medeu. Entrambi i nomi sono in uso. Medeo è la versione russa, e Medeu è quella kazaka.

Un po' di storia

Prima della costruzione del Medeu, la maggior parte delle gare di pattinaggio su ghiaccio in URSS si svolgevano in Siberia. Lunghe stagioni invernali hanno fornito buone condizioni per l'allenamento. L'allenatore capo della nazionale sovietica ha notato un'interessante coincidenza - gli atleti kazaki, soprattutto quelli di Almaty, hanno mostrato risultati migliori rispetto ad altri pattinatori durante le esibizioni in Siberia. Quando ha chiesto ai pattinatori kazakiani qual è il segreto, hanno risposto che il ghiaccio di Almaty è "più veloce". Per verificare questa affermazione, è stata costruita una nuova pista di pattinaggio allo Spartak stadium di Almaty. Gli allenatori sovietici sono stati davvero sorpresi nel vedere che gli atleti hanno stabilito nuovi record. Così, hanno deciso di costruire una nuova pista di pattinaggio ad Almaty e di collocarla in una delle gole del Trans-Ili Alatau per offrire migliori condizioni per la preparazione degli sportivi sugli altopiani. Una speciale commissione di Mosca ha passato molto tempo ad osservare i luoghi, per scegliere quello giusto per una futura pista di pattinaggio. La gola del Medeu è stata una scelta perfetta - un pianoro era ideale per la costruzione della pista di pattinaggio e del campo sportivo. Il 5 febbraio 1951, giorno di apertura di Medeu, furono stabiliti due record mondiali e sei record dell'intera Unione. Su questa pista, la squadra nazionale dell'URSS divenne uno dei leader nel pattinaggio di velocità. In seguito, Medeu divenne veramente famoso in tutta l'Unione Sovietica. Tuttavia, gli sportivi sovietici praticavano qui non solo il pattinaggio di velocità, ma anche il pattinaggio artistico e le gare di hockey. Il ghiaccio di Medeu ha visto di tutto: vittorie sportive, successi, successi, piani ambiziosi, alti e bassi.

Picture © Credits to iStock/Pilin_Petunyia
Picture © Credits to iStock/Pilin_Petunyia

Perché questa pista di pattinaggio è così unica?

Il primo motivo è il livello ottimale di radiazione solare, così come la bassa pressione e il basso vento. La seconda ragione è una composizione unica del ghiaccio che contiene l'acqua di montagna più limpida del fiume Malaya Almatinka. Tale ghiaccio garantisce un'elevata velocità di scorrimento.

Picture © Credits to iStock/Pilin_Petunyia
Picture © Credits to iStock/Pilin_Petunyia

La pista di pattinaggio oggi

Dopo l'epoca sovietica, la pista di pattinaggio divenne migliore solo utilizzando le più recenti tecnologie per mantenere la qualità del ghiaccio. Oggi la pista di pattinaggio di Medeu è aperta dal martedì al giovedì dalle 18h alle 23h. Il venerdì, nei fine settimana e nei giorni festivi dalle 10h alle 16h e dalle 18h alle 23h. Il costo di un biglietto per adulti è di circa cinque euro. Non perdete l'occasione di vedere Medeu, la pista di pattinaggio più alta del mondo, mentre siete ad Almaty.


Lo scrittore

Heewon Jang

Heewon Jang

Mi chiamo Heewon. I miei interessi sono i viaggi, la fotografia e la letteratura. So come fare bene le cose, ma farò sempre come voglio :).

Altre storie di viaggio