Cover photo © credits to iStockphoto.com/PAndreev design
Cover photo © credits to iStockphoto.com/PAndreev design

Vivere la magia: il Festival delle Rose a Kazanlak

3 minuti di lettura

Questa storia di viaggio è tradotta con l'aiuto della tecnologia.

Questo testo è stato tradotto in Italiano dalla lingua originale English.

Come paese, la Bulgaria è orgogliosa non solo di avere una storia antica e una natura maestosa, ma anche di essere uno dei maggiori esportatori di rose. E mentre la primavera è già lì e sta per fare un posto per l'estate a venire, la stagione delle rose in Bulgaria è al suo apice. Ogni anno, in due città della valle delle rose, Kazanlak e Karlovo, si svolge una festa di lode alle rose. Oggi vi racconterò di più su quello di Kazanlak, e vedrete dove si nasconde la magia di questa bella esperienza.

Un po' di storia

Prima di iniziare con il festival, voglio raccontarvi di più sulle rose e su come è nato in questo piccolo paese da qualche parte dell'Europa meridionale. La rosa è stata portata in questa posizione geografica secoli fa. Si ritiene che fosse originariamente coltivato in Persia, l'attuale territorio dell'Iraq. La festa è iniziata nel 1903 e nel 2019 ha luogo la 116° celebrazione della rosa. Una regina, così come le principesse di rose, sono incoronate ogni anno negli ultimi 50 anni.

The Rose Festival, Kazanlak
The Rose Festival, Kazanlak
Kazanluk, Bulgaria

Il festival

A differenza di altri festival dedicati ai libri o alla musica, il festival delle rose non si limita a celebrare una sola cosa - in questo caso, il bel fiore e la natura. Indirettamente, attraverso i numerosi scritti, concorsi di danza e fotografia, concerti, spettacoli teatrali, mostre, gli organizzatori dei festeggiamenti stanno dimostrando al pubblico che la città di Kazanlak è piena di persone brillanti e di talento, e l'età è davvero solo un numero.

Il festival inizia nella prima metà di maggio, con una regina delle rose-pagina, e dura fino a quattro settimane. Tutte le scuole superiori della zona scelgono una ragazza anziana per rappresentare la scuola al concorso cittadino. Seguono concorsi, concorsi, concorsi, spettacoli teatrali, concerti, mostre. Ci sono anche riti legati alla conservazione della cultura popolare, esperienze di raccolta delle rose, dove la gente indossa costumi folcloristici ed esegue rituali che celebrano il sole e la natura. Luoghi speciali dove si può imparare come viene prodotto l'olio di rosa, per esempio, sono una parte importante della festa. Durante la festa si svolgono convegni scientifici dedicati alla celebrazione e allo studio della rosa e delle sue qualità, sagre folcloristiche e fiere dell'artigianato locale. Un artigianato locale a Kazanlak, per esempio, è la produzione di violini.

Photo © credits to iStockphoto.com/Radka Danailova
Photo © credits to iStockphoto.com/Radka Danailova
Photo © credits to iStockphoto.com/nikolay100
Photo © credits to iStockphoto.com/nikolay100

I festeggiamenti in nome della rosa si concludono con una sfilata che si svolge la prima domenica di giugno. Durante la sfilata, sulla via principale della città, si possono vedere i bambini e le formazioni giovanili (club di ballo, scuole, asili, giardini d'infanzia, cori) - tutti loro sfilano i giovani, la conoscenza e la cultura di una generazione e la trasmettono ad un'altra.

Ogni anno, questo evento attira molti ospiti stranieri, tra cui l'ambasciatore giapponese in Bulgaria. Il Giappone e la Bulgaria hanno una lunga amicizia e un accordo su uno scambio culturale. Anche i turisti provenienti da tutto il mondo visitano il festival, e la maggior parte di loro sono qui solo per vedere l'evento principale - la sfilata, che avviene a mezzogiorno. La sera dello stesso giorno, l'intera festa si conclude con fuochi d'artificio.

Photo © credits to iStockphoto.com/PAndreev design
Photo © credits to iStockphoto.com/PAndreev design

Il Rose Festival a Kazanlak è qualcosa di unico dal punto di vista globale. Mostra la perseveranza e la dedizione della popolazione locale per preservare la rosa. E in cambio, la rosa ci preserva come nazione. Questo è uno dei motivi per cui la gente viene sempre più volte per vivere questo evento magico. L'altra parte del motivo per cui dovrete scoprire da soli!


Lo scrittore

Maria Belcheva

Maria Belcheva

Mi chiamo Maria e sono bulgara e vivo a Vienna, in Austria. Voglio portarvi in un viaggio in tutti i luoghi e le cose incredibili che vale la pena di visitare e sperimentare nella mia terra d'origine - la Bulgaria.

Altre storie di viaggio