Belgrado racconti: Bitef Teatar

3 minuti di lettura

Questa storia di viaggio è tradotta con l'aiuto della tecnologia.

Questo testo è stato tradotto in Italiano dalla lingua originale English.

Un monumento acquisito della città vecchia

Non è un segreto che adoro il teatro. Infatti, mi piace così tanto che, se fosse possibile, ci passerei tutto il mio tempo, e sarei sul palco di un teatro per vivere. Quello che amo e trovo intrigante sono i grandi, bellissimi spot di origine sconosciuta. Che siate o meno amanti dell'arte, oggi vi presento un posto da vedere quando visitate la capitale serba. In un'ex chiesa, il luogo dove meno ci si aspetta, avviene tutta la magia, dietro e sul palco. Permettetemi di portarvi al Bitef Teatar (Teatro Bitef) di Belgrado, Serbia.

Bitef teatar of Belgrade
Bitef teatar of Belgrade
Mire Trailovic Square 1, Belgrade, Serbia

Anche se non è il più grande teatro della Serbia, il teatro Bitef è certamente unico, sia visivamente che storicamente. Il teatro si trova infatti in una chiesa evangelica ricostruita nel centro della città, proprio di fronte al Mercato Bajloni, a Dorcol, nella Città Vecchia. Oggi, il teatro è riconosciuto da spettacoli prevalentemente d'avanguardia e in aumento giovani attori, che interpretano i loro primi ruoli qui.

Bajloni Market
Bajloni Market
Belgrade, Serbia
Dorcol, Stari Grad Beograd
Dorcol, Stari Grad Beograd
Old Town, Belgrade, Serbia

Inoltre, la storia dell'edificio del teatro Bitef è molto interessante, e oggi viene raccontata come un bel aneddoto. Quasi tutta la documentazione del tempo di costruzione è stata persa o distrutta. La maggior parte, se non tutte, le informazioni in merito provengono dalla storia di un uomo che ha lavorato alla costruzione dell'edificio indietro nel tempo. Secondo lui, la costruzione del monumento è stata iniziata e sponsorizzata dai tedeschi con l'intenzione di costruire una chiesa evangelica cristiana per il proprio uso. Tuttavia, la costruzione è stata effettuata all'inizio della seconda guerra mondiale, ma dopo la fine della guerra, la proprietà dell'edificio è rimasta giuridicamente poco chiara. Con il passare degli anni, questo magnifico castello fu consegnato alla città di Belgrado. Non solo questo monumento è diventato un vero e proprio teatro, ma oggi la parola BITEF è associata ad uno dei più grandi festival teatrali della regione.

Sembrava che dal giorno della sua fondazione nel 1989, il ruolo del Biter Teatar è stato l'espansione dell'arte, che rapidamente è cresciuta fino a diventare Bitef Festival. Il concetto di Bitef Teatar rimane lo stesso anche oggi. È aperto a tutti i tipi di nuove espressioni, con l'obiettivo di superare i limiti stabiliti, per esplorare e sostenere gli artisti che sono pronti per coraggiosi, nuovi passi. Particolare attenzione viene data agli aspetti artistici che sono sottosviluppati nel teatro locale, come la danza contemporanea e molti movimenti teatrali alternativi. Tuttavia, si dice che le persone sono principalmente l'elemento che rende questo teatro così unico e distintivo sulla scena artistica di Belgrado.

Infine, il teatro Bitef è un teatro socialmente impegnato, sia politicamente che eticamente. Si ispira costantemente alla vita quotidiana, che si riflette nel suo ricco repertorio. Mette in discussione il mondo in cui viviamo, sia in termini di forma che di contenuto. Soprattutto, è stato continuamente difendere la libertà artistica nella battaglia inflessibile contro il kitsch. Registra la tradizione dell'avanguardia e la continuità del "bitef-esque". Il teatro Bitef è un luogo di continuo dialogo aperto tra l'artista e la comunità, e un teatro vivente con un ruolo educativo di primo piano per generazioni di giovani artisti e di pubblico aperto verso le tendenze e le direzioni del teatro contemporaneo.


Città interessanti legate a questa storia


Lo scrittore

Lejla Dizdarevic

Lejla Dizdarevic

Sono Lejla, serbo, serbo, appassionato di scrittura, radio e teatro. Vorrei mostrarvi le gemme nascoste dei miei amati paesi balcanici.

Altre storie di viaggio