Cover Picture © Credits to iStock/Xantana
Cover Picture © Credits to iStock/Xantana

Cinque città da non perdere nel sud della Turchia

5 minuti di lettura

Questa storia di viaggio è tradotta con l'aiuto della tecnologia.

Questo testo è stato tradotto in Italiano dalla lingua originale English.

Ad alcune persone non piace passare l'estate sulla spiaggia; onestamente, io vivo con questo tipo di persona e ancora non capisco come alla gente non piaccia nuotare e le spiagge. Se sei uno di loro o se stai semplicemente cercando una vacanza diversa quest'anno, ti copro io! Se non ti dispiace bollire sotto il sole, devi dare un'occhiata a queste splendide città nel sud-est della Turchia!

Picture © Credits to iStock/Nuh Mehmet Topkaraoğlu
Picture © Credits to iStock/Nuh Mehmet Topkaraoğlu

Adana

Letto vicino al fiume Seyhan, Adana è sicuramente uno di loro. Con i suoi 8000+ anni di storia, questa città ha ospitato molte civiltà, come i Fenici, gli Assiri, i Persiani, i Macedoni, i Romani, i Selgiuchidi bizantini e, naturalmente, l'Impero Ottomano. Adana è una delle aree più produttive dal punto di vista agricolo con la sua terra pianeggiante e fertile chiamata Çukurova, dove sono iniziati i primi insediamenti umani. Poiché si tratta di una città antica, si può vedere il tocco e l'influenza di queste molte civiltà nella cultura, architettura e nella gastronomia istantaneamente. Ad Adana, dovete controllare uno dei ponti più antichi del mondo, Taşköprü, che risale a 3500 anni fa. Le leggende dicono che il re ha versato oro alle "gambe" di questo ponte in modo che se viene distrutto, la gente può ricostruirlo velocemente. Taşköprü è anche l'unico punto di riferimento dell'epoca romano-bizantina. Oggi viene utilizzato per ospitare eventi culturali, come mostre d'arte e festival teatrali. È uno dei punti di riferimento più famosi della città. Dopo di che, dovete godervi "Adana kebab", che è un kebab di carne macinata a mano montato su uno spiedino di ferro pieno e grigliato su un mangalo aperto. Viene spesso servito con peperoni e pomodori bruciati, un'insalata di cipolla, zucchero, zucchero, orzo e lavaş. Il gusto del kebab Adana è famoso in tutto il mondo perché è fatto con agnello, peperoni rossi e grasso di coda, il tutto tritato insieme. Il posto migliore per mangiarlo è al Kebapçı Cik Cik Cik Ali!

Picture © Credits to iStock/tolgaa80
Picture © Credits to iStock/tolgaa80

Gaziantep

Conosciuta come città di spezie, mosaici antichi, incredibile storia culinaria ed epica, Gaziantep è una delle città più eccitanti della Turchia. Gaziantep ha una storia lunga e molto ricca, e infatti, Antep significa "Terra del Re" in lingua Ittita. La storia della città risale al 4° millennio a.C.! Inoltre, è la città del rame e dei sandali yemeniti, e ha anche gli uliveti più belli, vigneti, pistacchi e naturalmente Baklava! Qui bisogna visitare Zeugma, che era il nome dell'antica città, situata in un piccolo villaggio chiamato Belkıs, vicino a Gaziantep. Questa città fu fondata da Alessandro Magno nel 300 a.C. Anche l'Impero Romano governò Zeugma nel 64 a.C. Durante questo periodo, la città acquistò grande importanza grazie alla sua posizione strategica. La città si trovava sulla famosa strada commerciale, la Via della Seta, che la rendeva perfetta per una fusione culturale! Le persone che vi abitavano avevano lasciato meravigliosi mosaici, bagni romani, villaggi, palestre e molti altri ancora! Puoi trovare tutti questi magnifici mosaici e parti di bagni, ville e palestre nel Museo del mosaico Zeugma Mosaico! Ma il mosaico più famoso del mondo è, naturalmente, la zingara! Infatti, in questo museo di 30.000 metri quadrati, questo mosaico è considerato tra le opere più famose. In questa antica città, il pistacchio cresce ovunque; di conseguenza, la città è perfetta per fare la baklava! Il museo Millet Han baklava, detto anche "Millet Han baklava müzesi", fu costruito nel 1562. In questa tipica casa ottomana, è possibile vedere come viene prodotto il baklava di prima classe e, naturalmente, provatelo! Sappiamo tutti che Gaziantep è famosa per la sua baklava, ma mentre ci si deve anche provare Katmer, che è una sottile pasta fillo farcita con formaggio di capra o panna, pistacchi e zucchero. Il posto migliore per mangiare katmer è sicuramente a "Akşam Simit". E infine, dalle spezie al famoso ramaio, in Zincirli Bedesten si possono trovare moltissime prelibatezze tradizionali. Questo bazar ottomano sembra il Grand Bazaar in İstanbul. Se volete fare un tour culturale, ecco un ottimo posto per farlo. È inoltre possibile acquistare nargile (narghilè), Yemeni (scarpe in pelle locale), tessuti fantastici e molto altro ancora!

Picture © Credits to iStock/Ozbalci
Picture © Credits to iStock/Ozbalci

Zanlıurfa

Şanlıurfa, conosciuta anche come Urfa, è un'antica città dell'Anatolia sudorientale. Con i suoi magnifici edifici antichi e i suoi collegamenti con il cristianesimo e la tradizione islamica, Şanlıurfa offre un grande viaggio ricco di storia, religione e architettura. Il nome di questa città è menzionato anche in molte storie bibliche. Molti credono che Urfa fosse il luogo dove Dio ha messo alla prova Giacobbe. Allo stesso tempo, è anche il luogo dove il profeta Abramo è nato, cresciuto e anche morto. Qui, dovete controllare il Balıklıklı göl - o in inglese "Lake with fish" o Balıklı Lak - una piscina sacra che si credeva fosse il luogo dove Abramo fu gettato nel fuoco da Nimrod. La piscina si trova nel cortile della moschea di Halil-ur-Rahman, costruita nel 1211. Oh, e si dice che se vedi un pesce bianco, la porta del cielo si aprirà per te. La seconda tappa dovrebbe essere l'antica città di Harran, una delle attrazioni turistiche più interessanti di Urfa. Le prove archeologiche affermano che questa antica città fu un importante centro commerciale, culturale e religioso nel periodo del terzo millennio a.C.! Harran è famosa per le sue case a forma di bozzolo che sono state fatte inizialmente per mantenere l'interno di queste case fredde, il che ha senso dato che in questa regione fa un caldo sanguinoso! Queste case sono ancora forti da oltre 3000 anni. Questo luogo è vitale per i musulmani, poiché Harran ha la più antica moschea costruita in Anatolia, ed è una vetrina essenziale dell'architettura islamica. La grande moschea di Harran è stata costruita tra il 744-750 e si erge ancora oggi! E l'ultima fermata, Göbeklitepe! Göbeklitepe è molto più di un tempio in pietra scolpita, che è stato realizzato da persone preistoriche, che non avevano ancora sviluppato strumenti di metallo o ceramica! È noto che Göbeklitepe è 7000 anni più vecchio di Stonehedge, e 7500 anni più vecchio delle Piramidi d'Egitto! Questo sito archeologico mozzafiato ha caratteristiche colonne a forma di T scolpite con immagini di animali selvatici, che ci mostrano come fosse la vita di circa 11.500 anni fa. Si trova al margine settentrionale della Mezzaluna Fertile, che era il luogo perfetto di insediamento per le popolazioni preistoriche. Non perdete l'occasione di visitare questo incredibile sito insieme al museo archeologico situato proprio accanto ad esso!

Picture © Credits to iStock/nejdetduzen
Picture © Credits to iStock/nejdetduzen

Mardin

Con i suoi 4300 anni di ricchezza culturale e patrimonio architettonico, Mardin è una città magica nel sud-est della Turchia. Questa romantica città si erge ancora con grazia sulla cima di una collina ed è riuscita a sopravvivere da una civiltà all'altra. Come in una vera e propria favola, le case in pietra dorata di questa incantevole città creano l'equilibrio e l'armonia perfetti. Naturalmente, la ricca storia della città si mostra in ogni angolo e in ogni pietra, fatto che attira ogni anno molti turisti. Come un museo a cielo aperto, anche Mardin è iscritto nella lista del patrimonio mondiale dell'UNESCO! Mardin è un gioiello con tre splendidi monasteri, poiché era stata una città importante per i cristiani ortodossi siriaci nel V secolo. Il monastero di Deyrulzafaran è uno di questi. E' stato costruito sul sito di un tempio pagano di 4500 anni fa, ancora visibile dai piani sotterranei del monastero. Grazie al suo esterno in pietra calcarea di colore dorato, è anche conosciuto come "Monastero dello Zafferano". All'interno di questo monastero, troverete una sala di preghiera, utilizzata come tempio di Baal nel 2000 a.C., una Bibbia di 300 anni fa e un pavimento a mosaico di 1600 anni fa! Se l'architettura in pietra del centro città non è sufficiente per voi, dovreste visitare una delle più grandi città di Mardin, Midyat. Tutta la città è ornata di ornamenti in pietra, il che dà la sensazione di una favola araba! Qui si trova il centro principale dell'antica città hurriana nel sud-est della Turchia. L'intera città è come un museo a cielo aperto, dove è possibile acquistare anche prodotti artigianali, come tappeti, asciugamani e altri articoli in tessuto. Midyat è famosa anche per i suoi manufatti in argento siriaco. Il più famoso è il suo gioiello in argento, noto come "telkari", che si riferisce ad ornamenti in filigrana fatti a mano. Quindi non dimenticate di regalarvi questi fantastici gioielli in argento intagliato a mano!

Se volete gustare deliziosi kebab nelle città storiche, lasciatevi ispirare da itinari ora!


Lo scrittore

Alara Benlier

Alara Benlier

Mi chiamo Alara Benlier, sono turca ma attualmente vivo in Germania! Condivido le mie esperienze in Germania, Turchia e Paesi Bassi!

Altre storie di viaggio