Cover picture © Credits to iStock/alex-mit
Cover picture © Credits to iStock/alex-mit

Una breve storia di Chisinau: la città di pietra bianca

3 minuti di lettura

Questa storia di viaggio è tradotta con l'aiuto della tecnologia.

Questo testo è stato tradotto in Italiano dalla lingua originale English.

Nelle mie storie cito spesso la capitale della Moldavia - Chisinau, che è un posto davvero incredibile da esplorare quando si visita il nostro paese. Chisinau è una città sorprendentemente verde, situata su sette colline e allungata lungo l'affluente del Dniester, il fiume Bic, tra parchi e laghi. La nostra capitale è stata fondata intorno al 1436 e la storia non è stata meno movimentata della storia della Moldova stessa. Dai tempi più antichi ad oggi, Chisinau rimane la città, originariamente in pietra bianca, che conserva i suoi costumi e le sue tradizioni e li porta alla vita moderna dei suoi abitanti. Ecco la sua breve storia.

Picture © Credits to iStock/Videologia
Picture © Credits to iStock/Videologia

Un vero e proprio magazzino dei tesori nazionali

La nostra città è veramente il cuore della Moldavia perché è situata quasi al centro del paese. Questo è il modo in cui la gente moldava crede - è un vero e proprio magazzino di tesori nazionali, raccogliendolo proprio nel centro della Moldova. Immaginate, Chisinau è la città che conserva tutte le tappe della sua storia - a partire da diversi monumenti dei suoi primi governanti, come quello dedicato a Stefan cel Mare, fino all'architettura del periodo sovietico, come i Chisinau Gateway. Queste tappe si riflettono nel Museo Nazionale di Storia della Moldova, facendo il quadro completo della città e del paese in generale. Inoltre, ci sono molte chiese e persino un monastero a Chisinau. Sulle colline della città, le chiese di Mazarakievskaya (1752), Ryshkanovskaya (1777) e Blagoveshchenskaya (1807) esistono ancora e sono aperte ai visitatori di tutto il mondo. Hanno una pianta a tre petali che caratterizza l'architettura medievale moldava. Tutto questo decora la città, rendendo Chisinau un luogo davvero curioso da esplorare.

Picture © Credits to iStock/frimufilms
Picture © Credits to iStock/frimufilms

Le radici del suo nome

Le radici del nome "Chisinau" non sono completamente identificate, come è usuale per la città di questa epoca. Tuttavia, secondo una delle versioni, il nome della città deriva da una combinazione di parole arcaiche rumene - "Chişla nouă" (che significa "una nuova pergola" o "una nuova sorgente (di acqua)"). Questo è simbolico, poiché Chisinau è stato costruito sul luogo di una piccola sorgente. Oggi è l'angolo tra le vie Pușkin e Albișoara. La formazione di questo nome ha una natura interessante - una parte è turca ("chisla") e l'altra è rumena ("noua"), motivo per cui i ricercatori moderni dubitano della veridicità di questa origine. L'altra versione racconta che per diversi secoli il nome "chisinau" è stato il luogo di concentrazione dei nomadi. Così, alcuni ricercatori suggeriscono che il nome della città non è di origine rumena, ma turca. Essi ritengono che la parola abbia avuto origine dalla parola polovese "kishit", che significa "un luogo di sepoltura", "un mausoleo". In lingua russa, è conosciuto come "Кишинёв". Storicamente, la versione inglese "Chisinau" era basata su quella russa modificata perché vi entrò con l'aiuto della lingua russa quando Chisinau era situata sulla terra dell'Impero Russo.

Picture © Credits to Wikipedia
Picture © Credits to Wikipedia

Uno status speciale di Chisinau

La città di Chisinau ha uno status speciale nella divisione amministrativa della Moldova - è un comune. Così, avendo questo status, la città di Chisinau comprende: l'attuale città di Chisinau, sei città circostanti (Sîngera, Durleshty, Vatra, Codru, Vadul-lui-Voda, Cricova) e venticinque insediamenti riuniti in tredici villaggi o, come li chiamiamo noi, comuni. L'intero comune è suddiviso in cinque settori. Quelli sono: Centro (stampo Centru, Centru, Centru), Buiucani (stampo Buyukani), Botanica, Ryshkanovka (stampo Riscani) e Ciocana (stampo Chokana). I residenti della città si sentono molto a loro agio a spostarsi da una parte della città all'altra perché il trasporto urbano è sviluppato abbastanza bene. Ogni quartiere ha il suo centro commerciale, i suoi parchi e laghi e le attività di intrattenimento.

Picture © Credits to iStock/CalinStan
Picture © Credits to iStock/CalinStan

Chisinau era originariamente fatta di pietra bianca, che dona alla città purezza e bellezza vergine. Inoltre, è spesso chiamata "la città verde" per via dell'erba e degli alberi che ricoprono quasi tutta Chisinau. Ma, dopo i disastri climatici dell'aprile 2017, molti alberi sono stati tagliati e sono diventati nudi. Tuttavia, è ancora splendido e interessante per i visitatori stranieri. Vi consiglio di venire a Chisinau da aprile a ottobre, quando il tempo è bello. Non ve ne pentirete, come suggerisce la sua breve storia.


Lo scrittore

Vladlena Martus

Vladlena Martus

Mi chiamo Vladlena e sono originario della Moldova. Attualmente ho sede a San Pietroburgo, dove studio giornalismo. Amo scrivere, viaggiare e scattare foto, cercando di godermi la vita il più possibile!

Altre storie di viaggio