Cover photo © Credits to: iStock / Simon002
Cover photo © Credits to: iStock / Simon002

Festa del lavoro in Slovenia: maypoles, picnic e gite di un giorno

2 minuti di lettura

Questa storia di viaggio è tradotta con l'aiuto della tecnologia.

Questo testo è stato tradotto in Italiano dalla lingua originale English.

La Festa del Lavoro è una festa nazionale che si celebra ogni anno il 1° maggio in oltre 80 paesi del mondo. Noi associamo la festa con l'inizio della primavera, così come la celebrazione dei lavoratori e delle classi lavoratrici. Differisce da paese a paese come la gente celebra questa festa, conosciuta anche come May Day, o come la chiamano gli sloveni - Praznik dela. In Slovenia, la celebrazione della festa è di solito accompagnata da tre attività principali - l'impostazione di "mlaj", o un palo di maggio, picnic o incontri con la famiglia e gli amici e gite di un giorno in famiglia nella natura o altrove.

Picture © Credits to: iStock / Teyakp
Picture © Credits to: iStock / Teyakp

In Slovenia ci sono molte tradizioni e costumi che sono molto importanti e apprezzati dagli abitanti del paese, come ad esempio Kurentovanje, un festival per annunciare la fine dell'inverno. Anche le festività nazionali occupano un posto speciale nel cuore degli sloveni, perché spesso possono trascorrere le vacanze libere dal lavoro e insieme agli amici e alla famiglia. La Festa del Lavoro o Praznik dela è uno di loro.

L'attrazione principale: "mlaj"

Il "mlaj" sloveno è una versione del tradizionale palo di maggio, un alto palo di legno allestito in varie feste popolari europee. In Slovenia, il palo di maggio è il simbolo della libertà e dei diritti dei lavoratori e si trova in tutto il paese nelle grandi città e nei piccoli villaggi. La pratica della sua costituzione risale a 100 anni fa, all'anno 1919. Pochi giorni prima dell'impostazione del palo di maggio, viene selezionato un albero adatto all'occasione e decorato con vari ornamenti e una bandiera slovena in cima. Dopo che è stato decorato e preparato, segue l'attrazione principale: l'allestimento. In passato, quasi tutto il paese era coinvolto in questo processo, ma oggi, con la moderna tecnologia disponibile, i trattori e altri nuovi meccanismi rendono il processo molto più veloce e più facile. Il palo di maggio è di solito allestito il giorno prima della Festa del Lavoro, che è anche quando la sera si svolge la famosa festa del falò, nota come "kresovanje", e la gente si diverte a ballare, bere e festeggiare l'inizio della primavera. La più grande festa del falò vicino a Lubiana si svolge sulla collina Rožnik, alla quale potete partecipare se vi trovate in Slovenia in quel momento e vi divertite un po' con la gente del posto.

Kresovanje: Rožnik, Ljubljana
Kresovanje: Rožnik, Ljubljana
Picture © Credits to: iStock / tingra
Picture © Credits to: iStock / tingra

Festeggiare con gli amici e la famiglia

Quando arriva la Festa del lavoro, molti sloveni hanno l'abitudine di festeggiare la festa in compagnia della famiglia e degli amici più cari o vicini di casa, invitandoli spesso a fare un picnic, se il tempo è soleggiato. Anche gruppi più numerosi di persone decidono di partire per una gita di un giorno in famiglia. Le destinazioni variano da musei e grotte sotterranee a laghi e altre bellezze naturali. Anche una gita in collina e in montagna è una scelta molto popolare.

Picture © Credits to: iStock / NataliaDeriabina
Picture © Credits to: iStock / NataliaDeriabina

L'obiettivo principale della festa del lavoro è, ovviamente, quello di onorare la classe operaia e le sue conquiste nella storia, ma, come direbbe molta gente in Slovenia, è anche un'occasione speciale per riunire le persone che significano di più per noi e parlare, mangiare, bere e godere della loro compagnia, sia che si tratti dell'allestimento del palo di maggio, di un picnic all'aperto o di una gita di un giorno.


Città interessanti legate a questa storia


Lo scrittore

Karmen Kovac

Karmen Kovac

Sono Karmen e vengo un paese verde nell'Europa centrale, la Slovenia. Mi piace viaggiare, conoscere nuove culture e conoscere me stesso e il mondo. Su itinari, scriverò di luoghi bellissimi, tradizioni uniche e altre esperienze emozionanti del mio paese d'origine.

Altre storie di viaggio