Cover photo © Credits to Mister No
Cover photo © Credits to Mister No

La famiglia, un iconico memoriale delle vittime di un raid a Novi Sad

2 minuti di lettura

Questa storia di viaggio è tradotta con l'aiuto della tecnologia.

Questo testo è stato tradotto in Italiano dalla lingua originale English.

La città di Novi Sad si trova sulle rive del Danubio. Storicamente, il Danubio ha plasmato gran parte della vita in città, e le abitudini moderne assomigliano per molti aspetti alle vecchie abitudini. Oggi, possiamo riconoscere queste tradizioni nel distinto quartiere del pesce Ribarsko Island, un vecchio quartiere industriale del China Quarter, e la spiaggia più popolare della città. In ogni caso, non c'è posto migliore per mostrare un monumento importante e noioso che ricorda la parte oscura ed evitata della storia e serve da potente promemoria. In particolare, sto parlando dell'iconico memoriale delle vittime del raid chiamato - The Family, che simboleggia il crimine del 1942, il più grande che Novi Sad abbia mai visto.

"Family" - the raid victims memorial
"Family" - the raid victims memorial
Sun Quay, Novi Sad 21000, Serbia

Il monumento della famiglia

Il monumento della famiglia è alto quattro metri, fondato nel 1971 dal famoso scultore Jovan Soldatovic. Conosciuto anche come il Raid Victims Memorial, è stato costruito in onore dei 3.000-4.000 serbi, romeni e civili ebrei che persero la vita nel massacro compiuto dalle truppe ungheresi in ungherese, che occupò Novi Sad nel 1942 dopo l'invasione dell'Asse della Jugoslavia. Il monumento è accompagnato dalle targhe di bronzo che raccontano la storia dello sfortunato evento ed elencano i nomi di tutte le persone uccise ingiustamente.

The Family memorial to the raid victims in Novi Sad © Credits to florin1961
The Family memorial to the raid victims in Novi Sad © Credits to florin1961

Lo sfortunato evento

Il monumento simboleggia i disagi dei caduti civili con figure scarne e sottili di una madre, un padre e due figli. Migliaia di ebrei e serbi sono stati mandati sul Danubio ghiacciato, poi i soldati ungheresi hanno sparato le munizioni fino a quando il ghiaccio si è rotto e tutti sono annegati. Un monumento così semplice racconta la storia di un atto maligno, che non vogliamo ricordare, ma che non dobbiamo mai dimenticare. Con molto orrore che ha rimodellato la maggior parte dell'Europa, i crimini come questi sono diventati comuni e non si sono mossi in modo spettacolare né importanti dal punto di vista storico. Tuttavia, la città di Novi Sad abbraccia il suo patrimonio ebraico e condanna fermamente tali crimini d'odio.

Family monument in the evening © Credits to Bojana Maricevic
Family monument in the evening © Credits to Bojana Maricevic

Eredità ebraica di Novi Sad

La comunità ebraica di Novi Sad era una delle più prospere della Jugoslavia. I gravi eventi della seconda guerra mondiale vi hanno avuto il loro tributo, proprio come in ogni altro luogo. In ricordo di queste persone, la città di Novi Sad è orgogliosa del suo patrimonio ebraico: una sinagoga centenaria trasformata in luogo di concerti e una delle strade più significative che portano il nome di Santa Ebraica, per citare alcuni esempi.

Novi Sad Synagogue
Novi Sad Synagogue
Jevrejska 11, Novi Sad 21000, Serbia

Il monumento della famiglia è considerato un patrimonio culturale di grande importanza. L'area di ritrovo è uno dei luoghi di ritrovo più popolari della città, e nelle lunghe notti estive riecheggia con i suoni di chitarra e il tintinnio delle bottiglie di birra. L'iconico memoriale "Family" è una vista davvero commovente a Novi Sad, per rilassarsi con gli amici, conoscere la storia infame della città, o semplicemente pagare i tributi alle anime dei defunti ingiustamente scomparsi.


Città interessanti legate a questa storia


Lo scrittore

Milena Mihajlovic

Milena Mihajlovic

Io sono Milena e mi piace viaggiare, fare escursioni e tutto ciò che riguarda il caffè. Attraverso le mie storie, voglio ispirarvi a considerare la Serbia, il mio caro paese natale, per il vostro prossimo viaggio.

Altre storie di viaggio