© istock/ JosuOzkaritz
© istock/ JosuOzkaritz

L'impatto di COVID-19 a La Serena, Cile

4 minuti di lettura

Questa storia di viaggio è tradotta con l'aiuto della tecnologia.

Questo testo è stato tradotto in Italiano dalla lingua originale English.

Tutte le nostre vite sono state colpite dalla pandemia e, si spera, in questo momento stiamo facendo tutti la stessa cosa: stare a casa. Vorrei potervi dire che le strade di La Serena sono vuote, in attesa che la gente torni per farla tornare in vita, ma non posso. Molte persone non hanno preso sul serio la pandemia o non possono restare a casa a causa del loro lavoro (quelli che ne hanno ancora uno). In ogni caso, il movimento è sempre meno, man mano che la gente si rende conto della terribile situazione che tutti noi stiamo vivendo.

Cosa sta succedendo in Cile?

Il Cile non è stato colpito dal virus come altri paesi, per fortuna. Attualmente, non siamo in un isolamento obbligatorio; sembra alla maggior parte di noi che dovremmo farlo perché molte persone non hanno preso il virus così seriamente come dovrebbero e continuano ad uscire come se tutto fosse normale. Eppure, i centri commerciali e la maggior parte dei negozi non fondamentali sono chiusi, solo i supermercati e le farmacie sono aperti. Alcune città sono in isolamento obbligatorio perché sono state maggiormente colpite dalla pandemia (tra queste, Santiago del Cile). In queste città il silenzio è intenso e le strade sono vuote... niente bambini che ridono, niente cani che corrono nei parchi.

©Instagram/over.monroeville
©Instagram/over.monroeville

In quarantena a La Serena

Trascorrerò la quarantena a La Serena, una città costiera nel nord del Cile. È piuttosto scioccante vedere la spiaggia solitaria; il faro sembra così noioso senza turisti che scattano foto! Non si ride e si beve sulla sabbia guardando il tramonto in Avenida del Mar. Per me, uno dei panorami più tristi è la spiaggia senza persone che corrono. Purtroppo, la storia è ben diversa se si visita il centro città: solo alcuni negozi sono aperti, ma ci va comunque molta gente. L'unica cosa "anormale" è che tutti indossano una maschera; la gente non è ancora consapevole di quanto la situazione potrebbe peggiorare se non stiamo a casa.

© Instagram/patojavierpizarro
© Instagram/patojavierpizarro
Monumental Lighthouse, La Serena
Monumental Lighthouse, La Serena
Avda. Fco de Aguirre, La Serena, Coquimbo, Chile
©Instagram/over.monroeville
©Instagram/over.monroeville

Vulnerabilità

Stare a casa, lavarsi le mani e mantenersi a distanza l'uno dall'altro è ciò che si raccomanda in questi giorni. Per molti di noi sono cose facili da fare, perché abbiamo casa e acqua, ma non tutti sono così privilegiati. Molte persone non sono in grado di stare a casa perché non ne hanno una: è una situazione drammatica, soprattutto al giorno d'oggi perché l'unico posto dove siamo veramente al sicuro è la casa. Se possiamo, dobbiamo aiutare!

Amulen, fondazione dell'acqua

Un grosso problema qui in Cile è la mancanza d'acqua: come ci si lava le mani se non si ha acqua? Alcuni cileni non hanno nemmeno l'acqua da bere! Quasi un milione di persone in Cile non hanno accesso diretto all'acqua. Amulen è una fondazione la cui missione è quella di portare l'accesso all'acqua alle comunità rurali vulnerabili. Facendo questo, cercano di migliorare la loro qualità di vita. Tra i loro progetti, ci sono depuratori d'acqua per gli asili e una rete di acqua potabile per 210 famiglie di Callaqui. Potete donare qui:

https://www.fundacionamulen.cl/donar

Cile Confronto 2020

Anche se il Cile non ha ancora visto il peggio della pandemia, le conseguenze si stanno manifestando. Uno dei maggiori problemi che la pandemia ha lasciato è l'alto tasso di disoccupazione. Molti datori di lavoro stanno licenziando i loro lavoratori coperti da una legge di protezione del lavoro (un nome controintuitivo per la legge). I cileni sono stati profondamente colpiti dalla perdita del lavoro e non sono più in grado di occuparsi della famiglia e di provvedere al proprio sostentamento.

Chile Comparte è una campagna creata da diverse organizzazioni con l'unico scopo di aiutare le famiglie in difficoltà durante la pandemia. Il loro obiettivo è quello di fornire loro cibo, per cui l'organizzazione prepara e consegna pacchetti di cibo (con una settimana di cibo per quattro persone) alle persone più vulnerabili. Potete fare una donazione in questo link:

https://chilecomparte2020.cl/#cajassolidarias

Hogar de Cristo

Una realtà spesso dimenticata, è quella dei senzatetto: è triste che non tutti siano in grado di fare qualcosa di così basilare come stare a casa, perché non tutti ne hanno una! Purtroppo, questa è la realtà di oltre 15.000 cileni. L'Hogar de Cristo è un'istituzione benefica dedicata ad aiutare i più vulnerabili. Uno dei loro programmi principali è quello di aiutare le persone senza casa. Hanno rifugi e case di accoglienza dove li nutrono e li sostengono. Attualmente l'Hogar de Cristo sta facendo una campagna per raccogliere fondi di emergenza: a causa della pandemia COVID 19, l'obiettivo di questi fondi è quello di fornire una migliore assistenza agli anziani, che sono i più a rischio. Se potete donare, il link è qui sotto:

https://hcstore.org/producto/emergencia-covid/
©Instagram/over.monroeville
©Instagram/over.monroeville

Scommetto che non avresti mai pensato di dover affrontare una pandemia nella tua vita, ma purtroppo COVID-19 è una realtà. Spero che questo ci aiuti a realizzare le cose importanti della vita. Se siete abbastanza fortunati da rimanere a casa, cogliete l'attimo e sfruttatelo al meglio. Godetevi questo tempo con la vostra famiglia. Speriamo di poter viaggiare di nuovo presto con una prospettiva diversa della vita.


Lo scrittore

Francisca Pizarro

Francisca Pizarro

Ciao, sono Francisca. Dal nord del Cile e dal sud del mondo, ossessionato dai paesaggi naturali e dai musei, ti porterò attraverso il Cile come se fossi un locale, sperando che ti innamori di questo paese quanto lo sono io.

Altre storie di viaggio