Cover photo © Credits to iStock/Mirjana Ristic
Cover photo © Credits to iStock/Mirjana Ristic

L'infame storia della fortezza medievale di Smederevo

2 minuti di lettura

Questa storia di viaggio è tradotta con l'aiuto della tecnologia.

Questo testo è stato tradotto in Italiano dalla lingua originale English.

Esplorare fortezze medievali può diventare un po 'stanco dopo un po', rendendosi conto che la maggior parte di loro hanno elementi comuni e spesso sembrano simili anche in paesi e culture diverse. Tuttavia, l'esplorazione di 11 ettari della fortezza medievale di Smederevo sul Danubio, offre un'altra prospettiva su una città di provincia che per un breve periodo di storia è stata capitale della Serbia e centro economico, culturale e religioso. Questa storia è stata purtroppo di respiro breve e famigerato, coperta da un velo di terrore e violenza che un tempo si svolgeva tra le sue mura.

Picture © Credits to iStock/Mirjana Ristic
Picture © Credits to iStock/Mirjana Ristic

Contesto storico

La costruzione della fortezza iniziò nel 1428, per ordine del noto despota serbo dell'epoca - Djuradj Brankovic. La fortezza era destinata a diventare la sede delle autorità laiche serbe e centro culturale ed economico. Le dimensioni previste per il forte richiedevano di portare qui grandi quantità di pietre per la costruzione da altri siti antichi: Viminacium, Margum e Kulic.

Una delle fortezze medievali di pianura più grandi e meglio conservate d'Europa fu costruita per sostenere attacchi di armi in acciaio freddo, ma in seguito fu adattata per la guerra delle armi da fuoco. Djuradj Brankovic ha progettato di fare di Smederevo una capitale moderna e non solo un rifugio militare sicuro. Purtroppo, la storia aveva altri piani, e dopo circa 20 anni il potere si è spostato verso altre città e luoghi, e Smederevo non ha mai vissuto veramente alla sua importanza pianificata.

Picture © Credits to iStock/Mirjana Ristic
Picture © Credits to iStock/Mirjana Ristic

La leggenda della maledetta despota.

Le mura e i bastioni della Fortezza di Smederevo nascondono un'altra storia, non molto apprezzata dalla popolazione locale. In particolare, la costruzione è ricordata e pronunciata come un processo orribile in cui molte persone sono morte di stanchezza, malattia e fame, a causa della fretta e delle condizioni di lavoro disumane. Il principale colpevole di questo tra la gente era la giovane e malintenzionata despota Jerina. I racconti popolari la descrivono come una sovrana ingiusta e crudele, ed è conosciuta nella storia come "La dannata Jerina".

Smederevo Fortress
Smederevo Fortress
Smederevo, Serbia

Naturalmente, le storie di terrore sono di solito accompagnate da oro e gloria, e in questo caso non è diverso. La leggenda narra che la dannatissima Jerina nascondeva enormi quantità d'oro all'interno delle mura della fortezza, che i nemici non troveranno mai se riusciranno a violare la città. Anche se gli scavi e le ricerche archeologiche si svolgono ancora nella fortezza di Smederevo, non è stato ancora menzionato alcun ritrovamento di tesori.

Le opzioni turistiche

Picture © Credits to iStock/Mirjana Ristic
Picture © Credits to iStock/Mirjana Ristic

Per coloro che non sono interessati alla storia, ci sono altre opzioni per godersi la fortezza medievale di Smederevo. Durante i mesi primaverili ed estivi, la fortezza ospita numerosi eventi culturali, come rappresentazioni teatrali, festival del vino, concerti e feste. La famigerata storia può non affrontare lo spirito del cacciatore di tesori in tutti, ma introduce questo tesoro architettonico medievale in modo drammatico.


Lo scrittore

Milena Mihajlovic

Milena Mihajlovic

Io sono Milena e mi piace viaggiare, fare escursioni e tutto ciò che riguarda il caffè. Attraverso le mie storie, voglio ispirarvi a considerare la Serbia, il mio caro paese natale, per il vostro prossimo viaggio.

Altre storie di viaggio