©vk.com/harmonicstyle
©vk.com/harmonicstyle

Kalyady: Fusione est-slava delle feste cristiane e pagane

4 minuti di lettura

Questa storia di viaggio è tradotta con l'aiuto della tecnologia.

Questo testo è stato tradotto in Italiano dalla lingua originale English.

Radunare le case, le feste, le feste giovanili, la fortuna, i giochi, le commedie e i giochi - tutto questo è il Kalyady bielorusso. È una tradizione popolare vivente di cui si può essere testimoni. Si può godere di questa fusione est-slava di feste cristiane e pagane per quasi un mese, a partire dal giorno del solstizio d'inverno.

Che cos'è Kalyady?

La parola "Kalyady" deriva dal latino "calenda" - la vecchia festa romana che segna l'inizio del nuovo anno. Le persone eseguivano riti per compiacere gli antenati o la natura e chiedevano il benessere nell'anno successivo. La Chiesa ha trasformato Kalyady in un periodo di festa di due settimane per celebrare la nascita e l'epifania di Gesù. Oggi è possibile definire tre fasi di Kalyady. La fase pagana dopo il solstizio d'estate è seguita da due settimane di festeggiamenti cattolici, e altre due settimane di celebrazioni ortodosse.

I componenti principali di Kalyady sono le feste familiari, la fortuna, e Kalyadavanne (dolcetto o scherzetto slavo). Le feste di famiglia si svolgono nelle date significative della chiesa. La vigilia di Natale cattolica (24.01), il Natale (25.01), il Capodanno (31.12), il Capodanno (1.01) e l'Epifania avvengono secondo il calendario ortodosso il 6, 7, 13, 14 e 19 gennaio.

I migliori cinque riti della fortuna di Kalyady

Nonostante l'assimilazione cristiana, i monaci non sono mai riusciti a sradicare l'usanza più pagana di Kalyady: la fortuna. Alcuni riti, per esempio, abbracciare un recinto di legno a bastone, sono ben noti tra tutti gli slavi e vanno bene per entrambi i sessi. La vigilia di Natale, abbracciate una staccionata di legno e contate i bastoni. Trovare una recinzione di questo tipo potrebbe essere una ricerca in questi giorni, quindi, invece, si possono prendere tutti i tronchi che si possono. Come ricompensa, imparerete se il vostro matrimonio è presto (numero pari) o non lo è veramente (numero dispari).

© sputnik.by/Марына Серабракова
© sputnik.by/Марына Серабракова

Altri riti di fortuna sono super-locali o eseguiti da un solo genere. Se sei un ragazzo, ruba il cuscino di una ragazza a caso e dormici sopra per vedere la tua futura moglie in sogno. Per evitare di infrangere qualsiasi legge, cuocete una frittella, mettetela in testa e mettetevi ad un incrocio. Il lato con il primo cane che si sente abbaiare è la direzione da seguire per cercare la propria futura moglie o marito. Se vi piace, gettate la frittella nella stessa direzione; altrimenti, gettatela dalla parte opposta.

Se siete in gruppo, chiedete a tutti di mettere un'appartenenza a caso in un cappello e poi lasciate che tutti tirino fuori qualcosa. L'oggetto che hanno scelto caratterizzerà la loro futura partita. Un'altra usanza riguarda le ragazze che lanciano in aria una scarpa. Dopo la caduta, il puntatore del piede punterà nella direzione dei loro potenziali partner.

Kalyadavanne - antico dolcetto o scherzetto slavo

Un'altra tradizione pagana è il rito di Kalyadavanne. In tutte le serate Kalyady del passato, un gruppo di gente del posto a caso - Kalyadniki - si vestiva da animali e creature ultraterrene e camminava o cavalcava in slitta intorno al villaggio. Si fermavano in ogni casa, e ogni padrone di casa li invitava all'interno per attirare il benessere e l'abbondanza. I Kalyadniki hanno elogiato i padroni di casa e hanno fatto loro i migliori auguri con canzoni e poesie in cambio di dolcetti e regali. La merce ricevuta da tutti gli ospiti è stata raccolta in un grande sacco. La maggior parte dei gruppi portava una tromba, un'armonica, un tamburo e una stella su un bastone, un'aggiunta successiva di Cristian.

©novychas.by/Алена Ляшкевіч
©novychas.by/Алена Ляшкевіч

I personaggi di "Dzed" e "Baba" (vecchio e donna) interpretano i ruoli dei nostri antenati morti. Altri imitatori rappresentano il caos circostante - pericoloso, meschino, carnivoro, oscuro. Rappresentano lo spazio al di là della regolare e prevedibile mondanità sociale. I bielorussi del XIX secolo erano alienati dalle bestie selvatiche ("Orso", "Lupo"), dai rappresentanti ufficiali del corpo ("Sacerdote", "Poliziotto"), e da altre nazionalità ("Ebreo", "Zingaro"). Oggi non si sentono più così estranei. La natura selvaggia non ci disturba. Abbiamo un nostro Paese con i nostri organi ufficiali (ma la polizia e il sacerdozio sono ancora percepiti come poco amichevoli). L'urbanizzazione ha spazzato via la mono-etnicità e ha fatto avvicinare le persone di altre nazioni.

© wikimedia.commons/ Дмитрий Романенко
© wikimedia.commons/ Дмитрий Романенко

Non c'è un posto fisso per Kalyady nelle grandi città. Nei villaggi, la gente si conosce, può aspettarsi la visita e godersela. Nelle città, molte persone hanno paura di far entrare nei loro appartamenti degli estranei vestiti a caso. Potete cercare una festa Kalyadniki per unirvi ai vostri conoscenti, ai gruppi di social network e su Couchsurfing. Un'altra opzione è quella di controllare gli eventi nella vostra città: i collettivi folkloristici eseguono canzoni tradizionali e spettacoli teatrali nelle date di Kalyady nei musei, nei teatri e nella filarmonica. L'opzione migliore è quella di visitare le autentiche feste di paese.

Il rito degli zar a Semezhevo, 13.01

Il 13 gennaio è probabilmente il momento clou della Kalydavanne bielorussa. Molte feste locali sono diventate Patrimonio Culturale Immateriale della Bielorussia, e il "rito degli zar" nel villaggio di Semezhava è addirittura incluso nella Lista del Patrimonio Culturale Immateriale dell'Unesco.

A Semezhevo, un gruppo di uomini va di casa in casa ed esegue il dramma dello "Zar Massimiliano". I folcloristi dicono che la tradizione si rifà a Batleika; il tradizionale teatro di marionette bielorusso ha avuto origine nelle scuole gesuite. In un villaggio di Balyevichy, vicino a Semezhevo, lo spettacolo di Batleika è abbinato alle performance degli attori.

Kalyady Tsars rite in Semezheva village, Belarus
Kalyady Tsars rite in Semezheva village, Belarus
Семежево, Беларусь

Il Koniki Festival a Davyd-Haradok, 13.01

Sembra che l'intera città di Davyd-Haradok stia festeggiando Kalyady. I genitori fanno squadra con i bambini, mentre le classi scolastiche e i sindacati formano gruppi separati di Kalyadniki. Se una famiglia ha allestito delle tavole con dei dolcetti e si è dimostrata abbastanza generosa rispetto all'anno precedente, potrebbe essere rivisitata da un massimo di 20 gruppi diversi.

©euroradio.fm/маша калеснікава
©euroradio.fm/маша калеснікава

Il personaggio principale di quasi tutti i gruppi è "Konik" - un "Cavallo" bianco o un "Cavaliere". Per tradizione, solo un maschio può indossare la costruzione di cestini di salice ricoperti di stoffa con una lunga e soffice coda. Mentre il cavallo è tipico di tutta la regione del Palesse (Bielorussia meridionale), Davyd-Haradok è noto per la sua modifica - il cavaliere vestito con un cappotto militare. Si dice che il personaggio si sia unito al carnevale di Kalyady per la prima volta nel 1916, indossando successivamente l'uniforme di quei giorni. Potrebbe anche essere una fusione degli antichi personaggi "Soldato" e "Cavallo".

Koniki rite at Kalyady celebration, Davyd-Haradok, Belarus
Koniki rite at Kalyady celebration, Davyd-Haradok, Belarus
Давид-Городок, Беларусь
©svajksta.by/Алена Ляшкевіч
©svajksta.by/Алена Ляшкевіч

La fase ortodossa di Kalyady si conclude normalmente il 19 gennaio con il Vadohryshcha - Epifania nelle buche di ghiaccio dei laghi. Ma in alcuni luoghi, la fase dura 2-3 giorni supplementari di transizione. Ad esempio, il 21 gennaio si svolge il rito "Tsiagnut kalyadu na duba" nel villaggio di Noviny. La gente del posto decora un covone con un abito da vacanza "Kalyada". La tradizione di tirare un covone decorato su una quercia dietro il villaggio è un altro esempio del patrimonio culturale immateriale bielorusso. Prima di questo, un giovane non sposato tira giù la vecchia Kalyada dell'anno precedente e le dà fuoco. L'usanza segna la fine di Kalyady - la fusione est-slava delle feste cristiane e pagane.


Lo scrittore

Ivan Makarov

Ivan Makarov

Pryvitanne, sono Ivan. Ti piacerebbe esplorare la Bielorussia sconosciuta con me? Ho vissuto in altri paesi per un po' di tempo, e ora sono tornato per aiutare la mia patria a mostrare il meglio di sé condividendo con voi storie personali e divertenti.

Altre storie di viaggio