Cover Photo © credits to Zafer Dincer
Cover Photo © credits to Zafer Dincer

Ammirate Sulayman-Too, il trono di Salomone in Osh

3 minuti di lettura

Questa storia di viaggio è tradotta con l'aiuto della tecnologia.

Questo testo è stato tradotto in Italiano dalla lingua originale English.

Secondo gli archeologi, la città di Osh esiste già da 3000 anni. Ha visto Khuns, Karahanids, Mongoli, era una parte di diverse dinastie e regni. Lo sappiamo perché gli archeologi hanno trovato le reliquie di questi periodi sul monte Sulayman. Ciò che ha vissuto la città, potrebbe rimanere un mistero per sempre. Una cosa che possiamo dire con certezza è che la città ha una ricca storia, e Sulayman Mountain, noto anche come il trono di Salomone, è sempre stato nel cuore degli eventi vitali. Si trova proprio nel centro della città e può essere ammirato da diverse parti distanti di Osh. Oggi è l'unico patrimonio mondiale dell'UNESCO sul territorio del Kirghizistan. È considerata la montagna sacra dai pellegrini musulmani provenienti da tutto il mondo. Ma Sulayman Too ha anche un museo storico, una casa del XV secolo costruita da Babur (discendente di Tamerlane e fondatore dell'Impero Mughal), una moschea con un cimitero e un punto di vista sulla città.

Photo © credits: iStock/olli0815
Photo © credits: iStock/olli0815

Il museo

Costruito in epoca sovietica, Sulayman Too è uno dei più grandi musei del Kirghizistan con 30 000 reperti, alcuni dei quali sono stati trovati sulla montagna durante gli scavi archeologici. E' scavata proprio all'interno della montagna e coperta dalla luce proveniente da una struttura in vetro. È possibile entrare al museo pagando un prezzo simbolico di 150 Soms (2 euro). Ma si possono scalare altri territori della montagna gratuitamente. Oltre ai reperti archeologici, si possono vedere molte opere d'arte della cultura dell'Asia Centrale.

Photo © credits: Zafer Dincer
Photo © credits: Zafer Dincer

La montagna sacra

Per un paio di millenni, la montagna è stata venerata da gente del posto di diverse religioni. Ci sono petroglifi (antiche pitture rupestri) dell'età del bronzo che raffigurano rituali religiosi. Alcuni affermano che durante il periodo zoroastriano, la montagna era anche un luogo di riti di fuoco. Ma la leggenda principale narra che il profeta Salomone venne qui da Gerusalemme per pregare sulla cima del monte. C'è una nuova moschea con un design squisito ai piedi della montagna e un cimitero sulla gonna del Sulayman Too. Tutte queste leggende di tempi antichi e siti religiosi dimostrano che la gente ha sempre avuto un legame speciale con la montagna. Ancora oggi, in cima alla montagna, si possono vedere sciamani impegnati nei loro rituali (o guardare il film "Sulayman Mountain") o donne che sfregano alcune rocce per rimanere incinta.

Photo © credits: iStock/olli0815
Photo © credits: iStock/olli0815

La vista panoramica

Ho detto che è anche il punto più alto della città di Osh? Rispetto al resto del Kirghizistan, 1110 metri di altitudine non è così alto, ma apre una vista su tutta la città. Bisogna salire la montagna per circa mezz'ora per le scale, e in cima, oltre a vedere la casa originale costruita dall'imperatore Babur, si può anche avere una splendida vista sulla città. Attenzione, siate rispettosi, perché è un luogo dove la gente prega, quindi non fate rumore o fate foto alla gente. Oltre alla vista panoramica della città, la montagna è un luogo ideale per osservare il cambio di stagione. La mia stagione preferita da osservare è la primavera. I ciliegi rosa-biancastri fioriscono in aprile, e i fiori di papavero rosso in maggio sono le benedizioni della natura da vedere sul Sulayman Too.

Photo © credits: iStock/olli0815
Photo © credits: iStock/olli0815
Photo © credits: iStock/LUKASZ-NOWAK1
Photo © credits: iStock/LUKASZ-NOWAK1

Sulayman Too è un sito culturale, religioso e storico unico che non può essere perso da chiunque visiti la città di Osh. Sorge al centro del paesaggio cittadino, altrimenti completamente pianeggiante, è un punto di riferimento maestoso, non meno affascinante di Fujiyama o Ararat. Allo stesso modo, anche Sulayman Too: il trono di Salomone, ispira anche adorazione, ammirazione e speranza.

Sulayman Mountain
Sulayman Mountain
Och, Kirghizistan

Lo scrittore

Gulzat Matisakova

Gulzat Matisakova

Salve. Sono Gulzat, del Kirghizistan. Ho studiato documentari in Europa. Nel tempo libero mi piace guardare film ed escursioni. Sono qui per guidarvi attraverso i tesori del Kirghizistan.

Altre storie di viaggio