© iStock/fbxx
© iStock/fbxx

Le isole sacre del lago Titicaca

2 minuti di lettura

Questa storia di viaggio è tradotta con l'aiuto della tecnologia.

Questo testo è stato tradotto in Italiano dalla lingua originale English.

I dintorni e le isole del lago Titicaca sono stati la patria di antiche culture, come Chiripa e Uros, ma anche di enormi civiltà, come Tiwanaku e Inca. Tra tutte le isole del lago, due erano particolarmente importanti, in quanto considerate luoghi sacri: Isla del Sol (Isola del Sole) e Isla de la Luna (Isola della Luna).

Titicaca Lake, La Paz
Titicaca Lake, La Paz
Lake Titicaca

Oggi, le isole sono abitate da popolazioni indigene, di cultura quechua e aymara. Ogni giorno, con i loro particolari abiti colorati e accompagnati da lama e alpaca, trascorrono il loro tempo a coltivare, pescare e, naturalmente, ad accogliere i turisti.

Isla del Sol

L'isola del Sol, priva di veicoli a motore e di strade asfaltate, è l'isola più grande del lago Titicaca.

Isla del Sol
Isla del Sol

La mitologia Inca afferma che Inti, il Dio del Sole, è nato su quest'isola. Così ha fatto un uomo chiamato Manco Capac e una donna di nome Mama Ocllo, entrambi creati da Inti, per diventare i fondatori e i primi governanti dell'Impero Inca.

Diversi siti archeologici dell'isola hanno conservato le costruzioni degli Incas costruite rispetto alle precedenti -Tiwanaku. A differenza dell'architettura di Tiwanaku, dove sono state scolpite singole pietre monolitiche - come è possibile osservare nella capitale di Tiwanaku - gli Incas hanno reso i loro edifici in un modo che potrebbe risultare a noi più familiare: pareti di pietre impilate, sigillate con intonaco di fango.

Chinkana
Chinkana
© iStock/diegograndi
© iStock/diegograndi

All'arrivo sull'isola si possono vedere molte terrazze. Sono parte di una tecnica di coltivazione creata dalle antiche civiltà e ancora in uso, per la loro efficienza.

© iStock/Creative-Family
© iStock/Creative-Family

Si raccomanda vivamente di passare la notte sull'isola. Ci sono opzioni di alloggio per tutte le tasche, e alcune offrono anche una vista spettacolare sul lago. Immaginate di svegliarvi, nell'Isola del Sole, nel comfort del vostro letto, ammirando l'alba, con l'immenso lago blu intenso come panorama principale e le maestose Ande sullo sfondo.

© iStock/Jhon Eduard Rincon Rios
© iStock/Jhon Eduard Rincon Rios

Isola della Luna

L'Isla de la Luna è chiamata anche l'Isola delle Vergini, poiché era un tempo un luogo di educazione delle ragazze inca, sotto il dominio di una sacerdotessa di nome Mama Colla. Le ragazze rimasero vergini fino a quando non erano pronte a partire, e a nessun altro uomo era permesso, probabilmente, oltre al sovrano e ai sacerdoti del Sole.

Isla de la Luna
Isla de la Luna

Gli Incas credevano che la Luna fosse nata su quest'isola. La Casa delle Vergini del Sole, o Iñak Uyu in lingua aymara, era il luogo di culto.

Iñaq Uyu - House of the Virgins of the Sun
Iñaq Uyu - House of the Virgins of the Sun
© iStock/Mauro_Repossini
© iStock/Mauro_Repossini

Gli indigeni considerano ancora oggi queste isole sacre e rispettano il Sole e la Luna come entità con potere assoluto sulla nostra vita.

Se siete pronti per questa esperienza, visitate il lago navigabile più alto del mondo, camminate fino al punto più alto delle sue isole e lasciate che, letteralmente e figurativamente, vi tolga il fiato!


Lo scrittore

Vanesa Zegada

Vanesa Zegada

Sono Vanesa dalla Bolivia, e sono un vero amante del mio paese. Non smette mai di sorprendermi, anche se sono di qui. E' un paese ricco di diversità, tradizioni, luoghi interessanti, che voglio condividere con voi attraverso le mie storie di viaggio su itinari.

Altre storie di viaggio