Trebinje per fedeli in cerca di fede - nei pressi di monasteri ortodossi

6 minuti di lettura

Questa storia di viaggio è tradotta con l'aiuto della tecnologia.

Questo testo è stato tradotto in Italiano dalla lingua originale English.

Dopo un paio di scoperte adrenaliniche nei dintorni di Trebinje, dove avete provato alcune possibilità di escursioni a piedi, in bicicletta o in speleologia, probabilmente cercherete di rinfrescarvi immergendovi nei fiumi, nei laghi e nelle cascate di Trebinje. Quando il vostro corpo è soddisfatto, è il momento di compiacere anche la vostra anima. Durante il vostro soggiorno in questo bellissimo posto, si dovrebbe scoprire almeno alcuni dei vicini monasteri ortodossi, ma anche i santuari ortodossi nell'entroterra della città meritano ogni visita. In breve, il modo migliore per trovare la pace interiore, e per capire perché questa regione è chiamata la Terra Santa dell'Erzegovina, è quello di imbarcarsi su Trebinje per il tour per i fedeli in cerca di fede.

Monastero di Tvrdoš, culla dell'ortodossia in Erzegovina

Il monastero di Tvrdoš si trova a soli sei chilometri da Trebinje, in una posizione piuttosto panoramica lungo la riva destra del fiume Trebišnjica, circondato da vigneti e frutteti. In continuità con la tarda antichità, questo monastero testimonia che il cristianesimo ha una lunga tradizione in questa parte dei Balcani. Dedicato alla Dormizione della Santissima Theotokos, il monastero di Tvrdoš è stato fondato nel IV secolo dall'imperatore romano San Costantino e da sua madre Sant'Elena. Possiamo vedere le fondamenta della vecchia chiesa romana, una basilica a tre navate, dal momento che una parte del pavimento della chiesa attuale è in vetro. In seguito fu distrutta e abbandonata e nel XIII secolo divenne la dotazione del re serbo Milutino. Nel corso della sua lunga storia, questo santuario è stato demolito e ricostruito molte volte.

La chiesa originale del 16 ° secolo è stato dipinto con affreschi da un Dubrovnik-master Vice Lovrov e un monaco Marko Stefanov. Cinque secoli dopo, alcuni frammenti di quegli affreschi che possiamo ancora trovare sulle pareti della chiesa nel monastero di Tvrdoš. Un'altra particolarità di questa culla dell'ortodossia in Erzegovina è il suo ruolo di centro spirituale di primo piano e di scriptorium più significativo dei territori slavi meridionali all'inizio del XVIII secolo. Inoltre, dovete sapere che questo monastero è rinomato per i vini premiati a Tvrdoš, un risultato di una tradizione vinicola secolare.

Tvrdoš Monastery
Tvrdoš Monastery
Tvrdoš 89101, Bosnia and Herzegovina

Monastero di Duži, tempio della serenità dal 1695

Tra i boschi di Trebinje e i vigneti di Popovo Polje, sulla riva sinistra del fiume Trebišnjica, si trova un'oasi di pace e di contemplazione: il monastero di Duži. Risalente alla fine del XVII secolo, questo santuario è dedicato alla Sindone di Maria Vergine e appartiene al gruppo dei monasteri più giovani dell'Erzegovina. Situata a 10 km a sud-ovest di Trebinje, la chiesa del monastero di Duži è un buon esempio di chiesa tipica dell'Erzegovina che si inserisce perfettamente nell'ambiente mediterraneo, in combinazione con lo stile bizantino. Una volta una tenuta e un rifugio del monastero di Tvrdoš, nonché un epicentro delle rivolte in Erzegovina, questo santuario ha giocato un ruolo significativo nella storia della zona più grande. Quando i Veneziani distrussero Tvrdoš nel 1964, insieme a molti monaci, la sede metropolitana si trasferì nel monastero di Duži, dove rimase fino al 1776, quando fu trasferita a Mostar.

La confraternita di Tvrdoš si è ampliata e ha ricostruito buona parte del monastero di Duži. Importanti reliquie furono portate anche a Duži in quel periodo. Distrutto e abbandonato più volte, il monastero risuscitò negli anni '50, quando divenne convento di suore. Nonostante le innumerevoli devastazioni e rapine, il più grande tesoro di Duži - un frammento della Santa Croce, è ancora ben conservato qui. Dopo la ricostruzione del monastero di Duži, negli ultimi decenni questo tempio di serenità dal 1695 è stato molto più tranquillo, il che ha portato alla loro attenzione per l'apicoltura e la viticoltura come la confraternita nella cantina di Tvrdoš.

Duži Monastery
Duži Monastery
Duži, Bosnia and Herzegovina

Gračanica - il più bel tempio dell'Erzegovina

Quando si arriva a vedere la città di Trebinje, si noterà di sicuro una chiesa che si erge con orgoglio sulla cima della collina di Crkvina, sopra la città. Questo magnifico edificio è un monastero serbo-ortodosso chiamato Gračanica - il più bel tempio dell'Erzegovina. Essendo la casa eterna di Jovan Dučić, il più importante poeta, scrittore e diplomatico serbo, è senza dubbio il luogo di culto più impressionante, e quindi fortemente consigliato per la vostra lista di secchi. Gračanica dell'Erzegovina ha una particolarità straordinaria. È quasi una replica di Gračanica dal Kosovo e Metochia, una chiesa del 14 ° secolo e una dotazione di re serbo medievale Milutin. Pertanto, il santuario di Trebinje, eretto nel 2000, ha ottenuto lo stesso nome.

Dedicata a Santa Madre di Dio, Gračanica dell'Erzegovina si trova sulla cima della collina di Crkvina, sul lato orientale di Trebinje. Questa collina storica, situata a 2,6 km dal centro della città, è stata un luogo di pellegrinaggio attraverso i secoli. Prima di Gračanica, questo era un luogo di un altro tempio, vale a dire la Chiesa di San Michel, una volta una dotazione medievale del re serbo Milutin. Come ripete la storia, l'odierna Gračanica continua ad attrarre molti pellegrini, essendo il santuario più visitato nella parte orientale del paese. Molti visitatori sono anche attratti dalla sua ottima posizione che offre la vista più splendida della città, il fiume Trebišnjica e il suo ponte Arslanagića.

Hercegovačka Gračanica Monastery
Hercegovačka Gračanica Monastery
Trebinje 89101, Bosnie-Herzégovine

Sulle orme di San Paolo a Trebinje

Nell'aspra regione di Trebinje, dove due millenni fa San Paolo e il suo apprendista San Tito stavano predicando per raggiungere Roma, oggi abbiamo due eredità dell'epoca: il Monastero di San Pietro e San Paolo e la grotta di Paolo. Quindi, se siete pellegrini o semplicemente avete voglia di immergervi nella storia cristiana, seguire le orme di San Paolo a Trebinje è un must quando si arriva a visitare questa regione. Situato nella valle di Petrovo Polje, a soli 5 km a sud-est di Trebinje, il monastero di San Pietro e Paolo è il più antico del paese. Risalente all'antichità, il complesso monastico è costituito da due chiese vicine tra loro. La più grande è la chiesa di San Pietro, con i resti della basilica del IV secolo, che è stata interamente restaurata nel 1906. La chiesa più piccola, dedicata a San Paolo, risale al V secolo ed è stata ricostruita nel 2007.

A due chilometri dal Monastero di San Pietro e San Paolo, sulla collina soprastante, si trova un altro luogo storico - la Grotta di Paolo. Secondo la leggenda, durante il suo viaggio verso Roma nel 57, San Paolo, noto anche come l'Apostolo, passò per la vicina valle e soggiornò per qualche tempo in questa grotta. Mentre era lì, stava predicando e battendo i locali in questa grotta, che prendeva il nome da lui più tardi. L'interno originale con un altare in pietra e l'icona di San Paolo è ancora lì. Ogni anno, il giorno di San Pietro, molti credenti vengono per un pellegrinaggio a questo luogo.

Monastery of St. Peter and St. Paul near Trebinje
Monastery of St. Peter and St. Paul near Trebinje
Zgonjevo, Bosnia and Herzegovina
St. Paul's Cave near Trebinje
St. Paul's Cave near Trebinje
Zgonjevo, Bosnia and Herzegovina

Due millenni fa, la regione più meridionale dell'odierna Bosnia-Erzegovina ebbe un ruolo storico significativo, poiché quest'area era sulla strada che i primi cristiani percorrevano per recarsi a Roma. Non c'è da meravigliarsi che ancora oggi conserva che molti santuari. Trebinje per chi cerca la fede e i suoi vicini monasteri ortodossi vi offrirà un viaggio per l'anima, che può essere perfettamente integrato con un tour dei santuari ortodossi nell'entroterra della città.

Foto © Crediti all'Organizzazione Turistica di Trebinje


Città interessanti legate a questa storia


Lo scrittore

Ljiljana Krejic

Ljiljana Krejic

Sono Ljiljana, della Bosnia-Erzegovina. Essendo un giornalista, non posso sfuggire a questa prospettiva quando viaggio. La mia missione è farvi esplorare l'ultima gemma ancora da scoprire in Europa.

Altre storie di viaggio