Georgia, terra del vino: le varietà e la loro produzione

2 minuti di lettura

Questa storia di viaggio è tradotta con l'aiuto della tecnologia.

Questo testo è stato tradotto in Italiano dalla lingua originale English.

Lo sapevate che la Georgia è famosa per aver dato i natali al vino e all'uva? Riuscite a immaginare che, in questo paese, il vino conta 7000 anni di storia? Gli archeologi hanno scoperto resti di semi d'uva che risalgono al VI secolo a.C. Questa è la prova che la Georgia è davvero la patria del vino.

Tamada, il leader del tavolo georgiano

La tradizione della "tamada" in Georgia risale a tempi antichi. La tamada è il leader della tavola georgiana ("Supra"); ha un'enorme responsabilità in quanto deve poter dire lunghi brindisi e governare l'intero processo senza ubriacarsi. Questo è molto difficile, perché a volte sono sfidati a "brindisi diversi", il che significa che possono bere litri di vino in un solo bicchiere.

Tecniche di vinificazione georgiane

Oggi in Georgia si coltivano più di 500 varietà di uva. Il Kakheti è la regione vinicola più ricca del paese. C'è una grande differenza tra la tecnologia e le pratiche europee e georgiane quando si tratta di vino. Secondo le tecniche georgiane, il succo d'uva viene conservato in un enorme vaso di argilla, chiamato Qvevri, che è sepolto sotto terra. Un altro strumento tradizionale per la vinificazione si chiama Satsnakheli. Si tratta di un contenitore ricavato da un grande tronco d'albero, e assomiglia a una barca. Ci mettiamo dentro l'uva e la gente la pressa con i piedi. Il succo prodotto viene poi trasferito a Qvevri.

Il vino georgiano e la sua unicità

Una volta assaggiato il vino georgiano, capirete perché questo vino delizioso e non filtrato è così popolare. Il vino georgiano è più forte di quelli europei e ha un aroma diverso e indimenticabile. Anche durante l'estate, il vino viene tenuto freddo a Qvevri, e l'esportazione è semplicemente impossibile. La ragione è che il vino georgiano è naturale senza alcuna aggiunta artificiale, e in un lungo cammino, sarebbe viziato. Ecco perché, se volete assaggiare il nostro vino, dovete visitare la Georgia.

Varietà

Abbiamo diverse marche di vini rossi e bianchi. Fondamentalmente, il vino georgiano è semi-secco o secco, in quanto non aggiungiamo zucchero artificialmente. Tuttavia, alcuni tipi di uva sono molto dolci, e alcune regioni producono anche vino semidolce naturale.

Cantine da non perdere

Ci sono molte cantine in Georgia, soprattutto nella regione di Kakheti, dove si possono degustare diversi tipi di vini. Inoltre, vi permetteranno di partecipare alla preparazione del pane, ma potrete anche fare dei dolci georgiani, che sono fatti anche con succo d'uva e noci, chiamati Churchkhela. Questo dolce nazionale è essenziale per la tavola di Capodanno.

Il vino georgiano è una bevanda che vi farà sentire calore e amore, poiché è preparato con cura e orgoglio; anche per questo motivo la Georgia è considerata "la patria del vino".

Winery Khareba, Kvareli
Winery Khareba, Kvareli
Kvareli, Georgia
Kindzmarauli Corporation Wine House
Kindzmarauli Corporation Wine House
Kvareli, Georgia

Ti è piaciuta la mia storia?

Prenota la sua esperienza locale ! Attualmente solo per €46/p.* (€58)

Con la tua esclusiva guida itinari, rivivi la mia incredibile storia di viaggio in Georgia.

E godi appieno di:

  • Una degustazione di vini nel paese dove il vino è stato prodotto per la prima volta
  • Un corso per imparare a fare il pane tipico e la famosa churchkhela
  • ... e molto di più!
Scoprila subito

* prezzo a persona, basato su una prenotazione per 2 persone

Lo scrittore

Anano Chikhradze

Anano Chikhradze

Io sono Anano. Amo viaggiare, conoscere la storia e conoscere persone provenienti da tutto il mondo. Scrivo della Georgia, il mio paese, e sono sicuro che tutti se ne innamoreranno.

Altre storie di viaggio